Il Movimento 'scoppiato'

Prima c’era il MoVimento 5 Stelle, adesso potremmo parlare tutt’al più di “4 salti in Parlamento”: dopo i primi tre mesi di incertezze e irresponsabilità, già si parla di gruppi all’interno del movimento, di espulsioni, di fallimento!

Annunci

beppe_inc_post-704075

Prima c’era il MoVimento 5 Stelle, adesso potremmo parlare tutt’al più di “4 salti in Parlamento”: dopo i primi tre mesi di incertezze e irresponsabilità, già si parla di gruppi all’interno del movimento, di espulsioni, di fallimento!

calm-1024x1024

Tanti gravi errori sottolineati dalla pesante sconfitta nelle amministrative hanno messo in luce tutte le lacune del movimento: impreparato politicamente, alla mercé di un burattinaio fantasma, privo di prospettiva politica al di là dell’invettiva e della facile demagogia.

Come sempre la demagogia gioca sull’ignoranza e la pigrizia di chi legge e chi scrive. Beppe Grillo ha sempre fatto della partecipazione in rete il punto forte del suo movimento. E quindi tutti a bersi il modello partecipativo dei sondaggi, la scelta diretta etc.
Proviamo a leggere qualche dato.
L’indecenza delle banche: 13383 voti
Misure urgenti per le PMI: 54603 voti
Nessuno deve restare indietro (sullo stato sociale): 60155 voti
Per una rai libera dai partiti: 93225 voti
Floris è un giornalista o un dipendente: 50080 voti

E’ lampante come il modello partecipativo sia tutta una frottola. I sondaggi sono deserti, così come sono state deserte le parlamentarie (i cui esiti non sono più visibili!).

Ad oggi il movimento ha fallito, perché non si è mai assunto la responsabilità di governare ma ha preferito la strada più semplice della protesta distruttiva. Basti pensare al fatto che i primi 30 gg circa sono stati utilizzati per discutere della diaria e dello streaming, dell’ostruzionismo e delle votazioni immaginarie.

Si tratta di un’entità politica della stessa consistenza del PdL, ovvero attenta a quello che vuole il suo fondatore, gestita in tutto dal suo fondatore. E’ un partito verticistico, senza un piano di governo, che però voleva governare! Poteve segnare la strada di una svolta, della società civile che guida i politici (nella fattispecie la coalizione PD-Sel), invece ad oggi è il risultato di una confusione mediatica e culturale disarmante.

[info]Approfondimenti: da Fanpage, da Comuniverso[/info]

Autore: Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...