La grande assente

Nel toto ministri la casella vuota è quella del ministero dell’Istruzione. Si tratta della affermazione di una società ottusamente liberista (Renzi è quello che vuole, fra le altre cose, la privatizzazione erga omnes) che vede nell’Istruzione un investimento di risulta …

Annunci

aulascuolaDa queste consultazioni e dai toto ministri risulta assente (o comunque poco sotto i riflettori) la pratica Ministero dell’Istruzione. Eppure il problema “educare/formare/istruire” dovrebbe essere un punto prioritario in un piano di governo che intende rilanciare la crescita del proprio Paese.

Si potrebbe scrivere un libro su questo tema, mi preme però soffermarmi sulla triste realtà: i problemi di oggi -legati all’economia, al lavoro ed all’occupazione- sono visti in modo totalmente disancorato ed altro rispetto la formazione e l’educazione. Mentre dovrebbe accadere il contrario: pianifico ed investo sulle risorse (istruzione, formazione degli insegnanti …) per poter raggiungere questi obiettivi.

Poche parole sono state spese sul successore di Maria Chiara Carrozza, ministro diafano, di scarso impatto (se non qualche tweet!), incapace di governare un ministero sempre più in balìa del MEF. Essere ministri dell’Istruzione non attrae quanto dedicarsi ai rapporti con il Parlamento, quanto l’Agricoltura, per non parlare del dicastero degli Interni, oppure della Giustizia, oppure dell’Economia. Si tratta della affermazione di una società ottusamente liberista (Renzi è quello che vuole, fra le altre cose, la privatizzazione erga omnes) che vede nell’Istruzione un investimento di risulta …

Mi permetto infine una riflessione: gli ultimi ministri (eccezione il duetto Fioroni-Mussi) sono stati tutti prelevati dall’Università. Probabilmente bisognerebbe -all’interno di un medesimo discastero- sdoppiare le cariche e individuare un ministro per la Scuola ed uno per l’Università e Ricerca.

Certo, sarebbe un investimento impensabile in un’epoca di tagli all’Istruzione.

Autore: Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...