Cesare Prandelli, chi?

Finalmente sono arrivati i sospirati 23 (+1) convocati per i Mondiali, quindi possiamo scatenarci con tutte le riflessioni da bar del caso … del resto il personaggio, Cesare Prandelli, ne merita tante! Chi salverà il nostro Ct dall’ennesimo disastro annunciato?

Annunci

Cesare Prandelli[su_dropcap style=”flat” size=”4″]F[/su_dropcap]inalmente sono arrivati i sospirati 23 (+1) convocati per i Mondiali, quindi possiamo scatenarci con tutte le riflessioni da bar del caso … del resto il personaggio, Cesare Prandelli, ne merita tante!

Ma andiamo con ordine, partendo dai convocati:

Portieri: Buffon (Juventus), Perin (Genoa), Sirigu (Paris St. Germain);
Difensori: Abate (Milan), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Darmian (Torino), De Sciglio (Milan), Paletta (Parma);
Centrocampisti: Aquilani (Fiorentina), Candreva (Lazio), De Rossi (Roma), Marchisio (Juventus), Thiago Motta (Paris St. Germain), Parolo (Parma), Pirlo (Juventus), Verratti (Paris St. Germain);
Attaccanti: Balotelli (Milan), Cassano (Parma), Cerci (Torino), Immobile (Torino), Insigne (Napoli).
Riserva: Ranocchia

Chi sono gli intrusi? Beh, facile:

Portieri: Perin (Genoa) – acerbo, senza ombra di dubbio!
Difensori: Paletta (Parma) – mettere Ranocchia riserva per Paletta titolare significa avere più di una difficoltà nel concepire la difesa dell’Italia: macchinoso, impreciso, adatto ad un calcio d’altri tempi
Centrocampisti: Thiago Motta (Paris St. Germain) – esiste un tale Bonaventura, per esempio …
Attaccanti: Balotelli (Milan) e Cassano (Parma) – due perdenti, nati! Al di là della mancata convocazione di Giuseppe Rossi, cos’hanno fatto di male Gabbiadini e Berardi, per esempio, per non meritare il Mondiale?

La scelta di Thiago e di Paletta, non perché oriundi, ma perché dozzinali, è il riflesso del nostro campionato: cercare all’estero un giocatore esotico perché è trendy a scapito di giocatori italiani. Se fossero dei fuoriclasse, allora si potrebbe capire la scelta, ma onestamente si tratta di due mister qualunque.
Come Lippi non ha voluto osare la carta Giuseppe Rossi, ma se per Marcello Lippi, uno degli allenatori italiani più vincenti di tutta la storia del calcio, quello può essere il solo errore (un altro magari l’utilizzo di Montero sulla fascia su Shevchenko nella finale di Londra, ma è un’altra storia), Cesare Prandelli, mister nessuna vittoria, preferisce due giocatori nati perdenti, come Cassano e Balotelli, al posto di pepito. Mah …

E qui si apre il secondo problema: ma perché così tanta fiducia a Cesare Prandelli, allenatore che nella sua carriera non ha vinto NULLA??? Il palmarès di Prandelli infatti è vuoto come quello di Malesani e Sandreani, eppure Prandelli piace: per la faccia pulita? per l’ipocrita etica inserita nelle convocazioni? Per cosa???
A parte Enzo Bearzot, è fra i CT italiani che negli ultimi 30 anni non hanno vinto nulla né con i club né con la nazionale; non ha esperienza all’estero ed ha sempre dimostrato di allenare in modo altalenante. Bearzot è stato salvato da Zoff, Gentile, Cabrini, Oriali, Conti, Rossi, Antognoni etc.

Chi salverà Cesare Prandelli?

 

Autore: Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

2 thoughts on “Cesare Prandelli, chi?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...