Tutto bene gli esami: e allora?

rovo il dato estremamente coerente con l’esito di un percorso di formazione che -semmai- un minimo di “selezione” l’ha svolto prima, nel biennio e nel triennio. Sarebbe un accanimento inutile fermare studenti al termine del percorso, ovvero fare i conti con gli studenti più svogliati quando ormai si è in dirittura d’arrivo…

Annunci

aulascuolaIl comunicato stampa del MIUR ci riferisce i dati sulla maturità, con percentuali, voti e distribuzione geografica.

I risultati della #maturità2014
All’esame è stato ammesso il 95,8% dei candidati. Ha poi superato le prove il 99,2% dei ragazzi (era il 99,1% nel 2013). Oltre 3.400 maturandi hanno portato a casa una lode (0,8% del totale, erano lo 0,7% nel 2013). La maggior parte dei ‘super bravi’ ha sostenuto l’esame in Puglia (700 i 100 e lode), seguono Campania (408), Sicilia (356) e Lazio (348). Un ‘podio’ sostanzialmente invariato rispetto allo scorso anno. Diminuiscono dal 4,7% al 4,5% i 100. E dal 7,9% al 7,7% i voti fra 91-99. Aumentano, invece, le votazioni fra 71 e 80 (dal 28,4% del 2013 al 28,5% di quest’anno) e fra 81 e 90 (dal 17,9% al 18,1%). I voti più alti li portano a casa i ragazzi dei Licei: in questa tipologia di percorso si concentra l’1,5% delle lodi, il 7% dei 100, il 10,5% dei voti fra 91 e 99, il 22% dei voti fra 81 e 90. La fascia di voti fra 61 e 70 è più presente nell’istruzione tecnica e professionale, così come la sufficienza secca.

Gli scrutini intermedi delle superiori
Cala complessivamente (dal 10,3% del 2013 al 9,6% del 2014) la percentuale di bocciati che continuano a concentrarsi prevalentemente sul primo anno. La maggior parte dei non ammessi  è negli Istituti professionali (16%), seguono Istituti tecnici (12,3%) e Licei (5,1%). Stabili al 25,9% le sospensioni di giudizio (29,8% nei Tecnici, 28,4% nei Professionali, 22,1% nei Licei). Più promossi fra i liceali (72,7%), seguono Istituti tecnici (57,9%) e Istituti professionali (55,5%). A livello territoriale la percentuale più alta di promossi si registra in Umbria (71,1%), Puglia  (71%), Calabria (69,8%). Si sfiora il 30% di sospensioni di giudizio in Lombardia (28,7%) e Toscana (28,4%). La percentuale più alta di non promossi è in Sardegna (14,7%), seguono Campania (11,5%) e Sicilia (11%).

La scuola secondaria di I grado
Meno bocciati agli scrutini di fine anno (esami esclusi) anche alle medie: si passa dal 3,8% di un anno fa al 3,5% del 2014. Con punte del 5,1% in Sardegna, 4,7% in Sicilia e 4,2% in Friuli Venezia Giulia e Piemonte. All’esame passa il 99,7% dei candidati, risultato in linea con il 2013.

Un paio di riflessioni:

  • perché fa scandalo che il 92% sia promosso? Trovo il dato estremamente coerente con l’esito di un percorso di formazione che -semmai- un minimo di “selezione” l’ha svolto prima, nel biennio e nel triennio. Sarebbe un accanimento inutile fermare studenti al termine del percorso, ovvero fare i conti con gli studenti più svogliati quando ormai si è in dirittura d’arrivo… Sarebbe stato, infine, molto grave il contrario: portare al termine degli studi dei ragazzi non pronti ad affrontare una prova nazionale, comune e decisiva per il continuo del loro percorso di istruzione/formazione.
  • è naturale anche che i 110 e lode siano slittati verso i licei, dove la “selezione” manda avanti i più motivati (a controprova anche il fatto che in questa tipologia di scuola è anche quella che sforna meno ‘voti bassi’)
  • come è governato il mancato successo in tutti gli ordini di scuole? Non è importante soltanto verificare l’esito di valutazioni positive; lo è altrettanto la gestione delle insufficienze per non lasciare il posto alla dispersione scolastica (dove vanno a finire il 16% ed il 12% dei non ammessi agli istituti Professionali e Tecnici?).

Autore: Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...