Stavolta l'ha fatta grossa

Matteo Renzi fa arrabbiare ancora: i dipendenti statali e gli insegnanti? i sindacati? Confindustria ed imprenditori? operai ed elettori? Peggio … stavolta ha fatto arrabbiare Rolex, in persona.

Annunci
lettera di rolex

rolex e blackbloc[su_dropcap style=”simple” size=”5″]M[/su_dropcap]atteo Renzi fa arrabbiare ancora: i dipendenti statali e gli insegnanti? i sindacati? Confindustria ed imprenditori? operai ed elettori? Pippo Civati o Fassina?
Peggio … stavolta ha fatto arrabbiare Rolex, in persona.

Quando ha definito i facinorosi black-bloc dei “figli di papà con il Rolex”, Rolex in persona si è risentito e, per dimostrare la megalomania, il gigante degli orologi, risentito, compra una pagina dei maggiori quotidiani per chiedere a Renzi (ed Alfano) le sue scuse!

lettera di rolexPenso che più di ogni commento, sia efficace l’editoriale di Massimo Gramellini su La Stampa di oggi:

[su_quote]In Italia puoi offendere chiunque, tranne la mamma e il Marchio, non sempre in quest’ordine. È bastato che Renzi e Alfano definissero gli scassavetrine di Milano «figli di papà col Rolex» perché qualcuno prendesse cappello. Non i figli di papà ma la Rolex, che ha comprato una pagina di pubblicità per chiedere al governo una rettifica formale. La polemica è nata dalla foto che ritrae una ragazza con il cappuccio in testa, la bomboletta in mano e l’orologio incriminato al polso. Ma sarà vero Rolex? La preoccupazione dell’amministratore delegato dell’azienda è comprensibile. Il Rolex autentico è un oggetto esclusivo del desiderio. Che diventi un regalo al figlio dell’ex ministro Lupi non inficia la sua natura pregiata, anzi. Mentre ritrovarlo al polso di una black bloc gli toglie senz’altro valore. In compenso la comprovata falsità del Rolex ne toglierebbe alla ragazza incappucciata. Se hai un Rolex tarocco è perché non puoi permettertene uno vero e quindi ti dimostri comunque attratta da un bene di lusso capitalista che in teoria dovrebbe farti schifo. Non sei ideologicamente contro il Rolex. Sei contro il fatto che l’abbiano gli altri e non tu. E questa è una forma di comunismo parente dell’invidia che in Italia conosciamo bene. [/su_quote]

 

Autore: Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...