Tre punti di svolta per Stefano Fassina

Con l’approssimarsi dell’esame al Senato, Stefano Fassina dichiara apertamente quali sono i tre punti da modificare per rendere passabile e votabile il disegno di legge sulla cosiddetta “Buona Scuola”

Annunci

Con l’approssimarsi dell’esame al Senato, Stefano Fassina dichiara apertamente quali sono i tre punti da modificare per rendere passabile e votabile il disegno di legge sulla cosiddetta “Buona Scuola”:

1- cancellare i poteri dei presidi di chiamare e rimuovere dall’incarico i docenti;
2- introdurre un piano pluriennale di assunzione degli insegnanti precari connesso con le uscite di pensionamento quindi senza oneri aggiuntivi;
3- eliminare la detrazione fiscale per le secondarie superiori private

Sarebbe l’inizio di una riforma di sinistra: ma cosa diranno Verdini & co.?
Soprattutto cosa dirà il Partito Democratico del pensiero unico del presidente del consiglio?

Senza questo passaggio anche Fassina uscirà dal PD …

Autore: Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...