I nuovi docenti di ruolo sono 278. La Cgil: «Insufficienti»

tutti a scuola

I numeri della fase C dei neoimmessi. La Cgil: “Non sono abbastanza per far partire l’ampliamento dell’offerta formativa”

Si è tenuta nei giorni scorsi l’informativa all’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia relativa all’organico del potenziamento previsto dalla legge 107/2015.

In totale in Lombardia saranno 7.008 i docenti individuati come neoimmessi in ruolo per la fase c), individuati secondo la circolare ministeriale del 21 settembre dagli Uffici scolastici provinciali per un 10%, mentre il restante verrà distribuito direttamente dall’Ufficio regionale in base a criteri di complessità. A questi si aggiungeranno altri 1.023 docenti di sostegno circa, per tutta la Lombardia. Nel Mantovano saranno 278.

«Qualche riflessione sulla situazione mantovana – commenta il segretario generale provinciale Flc Cgil Mantova, Massimiliano De Conca, è necessaria per capire in cosa consisterà questo organico potenziato e quale sarà l’impatto sull’offerta formativa di questo anno scolastico».

Intanto è fondamentale incrociare i numeri dell’organico con i numeri delle scuole: la nostra realtà territoriale prevede 36 istituti comprensivi (con 105 scuole primarie, più la Casa del Sole e la scuola in ospedale; 55 scuole secondarie di primo grado, ex scuole medie) e 16 istituti superiori. «Appare del tutto evidente – continua De Conca – che 118 docenti della scuola primaria, 44 do della scuola secondaria di Primo grado e 116 della scuola di secondo grado non sono affatto sufficienti per far partire l’ampliamento dell’offerta formativa, soprattutto per le scuole del primo ciclo».

Secondo il rappresentante della Cgil si tratta infatti di poco più di un docente per ogni plesso della primaria, meno di un docente per la scuola secondaria di primo grado e 6-7 docenti per le scuole superiori, dove tuttavia sono presenti sempre almeno tre indirizzi differenti. Infine, rincara De Conca «Per il centro provinciale istruzione adulti la situazione è ancora più grottesca: in una provincia con 6 distretti e 4 sedi di ex Eda soltanto quattro posti».

 

Intervista alla Gazzetta di Mantova

Annunci

Autore: Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...