Quel pensierino sull’evasione fiscale

Diciamo pure che il nostro Presidente della Repubblica ha pagato dazio e l’ansia della prima volta; diciamo anche che deve ancora abituarsi alla televisione ed a formulare discorsi; diciamo infine che la location con telecamera mobile non ha favorito e neanche il suo appeal comunicativo.

Annunci

Diciamo pure che il nostro Presidente della Repubblica ha pagato dazio e l’ansia della prima volta; diciamo anche che deve ancora abituarsi alla televisione ed a formulare discorsi; diciamo infine che la location con telecamera mobile non ha favorito e neanche il suo appeal comunicativo.

Però su due gravi scivoloni bisogna pure ritornare…

1- Il primo, di tipo logico. Ma come, dopo essere partito discutendo di lavoro, di giovani, di impegno e sacchetti di immondizia (ecologia), così, d’emblée fai un passaggio logico del tipo “bisogna essere più responsabili nella raccolta differenziata. Cambiamo argomento e parliamo di terrorismo” e via giù i fatti di Parigi?
Oddio, è vero che un incipit in medias res fa sempre effetto, però al di là del nesso logico, pur contando che il tuo appeal televisivo te lo poteva far permettere, un qualche “cappello” introduttivo di tipo dialogico non ci sarebbe stato male.

2- Il secondo di tipo etico. Dopo aver parlato di disoccupazione, lavoro e giovani, ci stava l’affondo sull’evasione fiscale:

Soltanto dimezzando l’evasione si potrebbero creare oltre 300.000 posti di lavoro […] le tasse sarebbero decisamente più basse se tutti le pagassero”

Ma va là! che novità! chi l’avrebbe mai detto!
Anche Confindustria è arrivata a condannare l’evasione fiscale: solo il governo ed il Parlamento attuale non sono riuscito a porvi un freno, anzi l’hanno completamente derubricata dagli interventi seri da mettere in atto.

E, mi duole dirlo, perfino quell’aquila di Oscar Giannino se n’è reso conto:

Insomma, caro Presidente, sarà anche un “discorso sincero da buon padre di famiglia”

però la sufficienza è striminzita.
Rivedibile a dicembre 2016 …

Autore: Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...