Come è triste questa Festa

Degno corollario delle epurazioni di questi giorni, volute o necessarie, ecco cadere puntuale la rinnovata Festa dell’Unità democratica, nata all’insegna del referendum costituzionale quindi intitolata a “L’Italia che dice sí”.

Tristissimo: non sono previsti dibattiti con contraddittorio, nessuna opposizione o idea alternativa, ma brevi comizi autoelogiativi; sarà tutto un ripetersi di come sono fighi

Povero Antonio Gramsci!!!

Annunci

Autore: Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...